Alessandra Cascino

scrivo, leggo e correggo

Un giro per i negozi in #fase3

Mi sembra ancora di ricordare la mia prima volta per negozi a pochi mesi dal parto, ricordo che Arianna stava buona buona nel suo ovetto dentro al camerino con me a guardarmi provare, ma dopo un po' si era spazientita e così la commessa, che mi stava servendo, mi aveva chiesto se poteva prenderla. Pensarci adesso mi fa molto effetto: quante cose sono cambiate in questi mesi? Ci pensate? Ricordo perfettamente che trattandosi di un abito importante mi avevano aiutata a indossarlo, messo accessori, scarpe (poi ho preso tutto...) e adesso?? Adesso questo non sarà possibile e chissà se torneremo a fare come prima della quarantena.

Ora siamo in #fase3, una dimensione che tanto mi sembrava lontana nei mesi scorsi, ma eccola qui da qualche settimana e con essa i miei primi pensieri.

I bambini in questo tempo di quarantena non avevano quasi più vestiti, per cui non appena hanno aperto i primi negozi online ho ordinato per loro. Poi hanno riaperto i primi negozi fisici e così sono andata di persona a vedere cosa potesse servirci.

Disinfettanti all'entrata, abiti ben ripiegati; commesse attente e scrupolose, e così ho fatto i miei primi acquisti per i miei figli, senza farli provare. Ricordo che quel giorno, mentre cercavo di rendere normali dei gesti che prima non lo erano, giunse una signora con uno scontrino in mano e una maglia da rendere tutta ripiegata (senza busta), insomma sembrava stesse portando uno straccio e in quell'istante ho cominciato a chiedermi cosa avrebbero fatto di quell'articolo prima di rimetterlo in vendita. In quello specifico negozio, che tratta articoli per bambini, i capi resi vengono portati in magazzino, sanificati e rimessi in vendita. E negli altri? Questo è quello che ho pensato subito, assieme ad un'altra cosa: "tornerò mai a provare degli abiti in un negozio?" . La risposta per il momento è no, per questo mi sto affidando allo shopping on line e a quanto ho scoperto molti siti hanno pensato alla possibilità di fornire dei servizi di guida agli acquisti. A cominciare dall'ormai noto Lookiero, sito in cui dopo una breve intervista sulla nostra forma, il nostro gusto, il nostro stile e quanto siamo disposte a spendere per determinati capi, si può scegliere di ricevere un pacco con 5 capi di stagione, selezionati da un personal shopper, decidendo al loro arrivo se tenerli tutti, tenerne solo qualcuno (pagando naturalmente il loro prezzo) o nessuno, pagando in questo caso solo il servizio di personal shopper a 10 euro. Per decidere si ha una settimana di tempo

Le recensioni che ho letto fin'ora sono tutte positive e le mie amiche che lo hanno provato, alla fine, non solo hanno tenuto tutto, ma hanno anche sottoscritto un abbonamento.

Fino a qui tutto bene. E se vi dicessi che Zalando ci aveva già pensato due anni fa lanciando "Algorithmic fashion companion"? Un vero e proprio algoritmo che studiando i capi acquistati dagli utenti nell'ultimo periodo, li combina con più di 200 outfit completi creati da dei veri e propri stilisti, inviando all'acquirente proposte di acquisto mirate come farebbe un vero e proprio personal shopper, che consiglia l'utente durante la navigazione. In questo caso il servizio è gratuito e si può rendere la merce entro 7 giorni.

Proprio nei primi mesi di questo strano 2020, anche Amazon aveva lanciato il suo servizio di Personal Shopper a 5 dollari circa al mese. L'Amazon Personal Shopper by Prime Wardrobe applica l'intelligenza artificiale ai gusti personali (ovvero gli ultimi acquisti degli utenti), nello specifico consigli e capi scelti da veri stilisti e combinati con il guardaroba personale. Basta compilare un proprio profilo, indicando le proprie preferenze e il proprio stile, pochi giorni dopo nella propria pagina personale saranno visibili le scelte fatte dal Personal Shopper (di solito 8 capi) e sarà possibile scegliere se farli arrivare: più il servizio viene utilizzato, più è in grado di inviare gli articoli giusti alla persona giusta. Il reso è gratuito.

Che ne pensate? Avete già utilizzato questi servizi? O continuate ad affidarvi di più di negozi fisici?

Fatemi sapere Absolutelyfrivolous

16 Mi piace

Un giro per i negozi in #fase3 Mi sembra ancora di ricordare la mia prima volta per negozi a pochi mesi dal parto, ricordo che Arianna stava buona buona nel suo ovetto dentro al camerino con me a g... Un giro per i negozi in #fase3 Un giro per i negozi in #fase3 Un giro per i negozi in #fase3

Condividi su Facebook