Alessandra Cascino

scrivo, leggo e correggo

Tre spettacoli per celebrare i vent'anni di carriera di Elisa

La cantante ELISA quest'anno celebra i 20 anni di carriera con tre straordinari live il 12, 13 e 15 settembre, in cui si esibirà all’Arena di Verona. Tre serate uniche in cui l’artista metterà in scena tutta la sua versatilità musicale e quella dei suoi più grandi successi. Io c'ero e qui vi racconto qui di seguito cosa ha annunciato durante la conferenza stampa di stamattina a Milano.

"Da quel luglio 1997 è partito il nostro viaggio live, da quando aprimmo due concerti di Zucchero davanti a ventimila persone: un inizio inaspettato per noi abituati a localini del Friuli o della Slovenia", ha raccontato Elisa Toffoli.

"Se sono qui è per tutti i miei fan, ho scritto un post molto sentito per loro", ha detto Elisa emozionatissima, spiegando che "i tre concerti sono molto speciali e diversi, si va in fondo alla musica, con tre generi diversi". Per la prima serata si passerà dal “POP – ROCK” dove Elisa mostrerà sul palco il suo lato più energico, accompagnata dalla sua super band e dal soul delle voci delle sue coriste, esibendosi su brani come “Labyrinth”, passando per le sonorità britanniche e contaminate dell’ “Anima Vola” e al rock di “Cure Me” e “Together”.

Nella seconda serata, “ACUSTICA” (13 settembre), Elisa farà rivivere le atmosfere live di “Lotus” e “Ivy” che contengono i celeberrimi brani “Hallelujah” e “A Prayer”, ma anche le versioni acustiche di brani importanti come “Luce (tramonti a nord est)” e “Sleeping in your hand”. Ad accompagnarla sul palco tanti musicisti impegnati in un mix di strumenti acustici, etnici e street.

L'ultima serata celebrativa sarà quella dell'orchestra: Elisa sceglie di farsi accompagnare da un'orchestra internazionale di oltre 40 elementi, grazie alla quale proporrà una scaletta di grandi classici della canzone italiana e internazionale, come “Caruso”, “Fly me to the moon” e “Amor Mio” ma anche brani significativi del suo repertorio riarrangiati per orchestra come “Eppure Sentire (un senso di te)” e “Almeno tu nell’universo”.

"La serata orchestrale sarà la più inedita per me, cantare con una grande orchestra è un po' il sogno di tutte le cantanti, qui vorrei rendere omaggio a delle canzoni importanti, fatte per essere supportate dal peso di un'orchestra gigante: come "Caruso" e "Fly me to the moon", perché grazie a un maestro d'orchestra, che conobbi agli esordi, ho conosciuto questo genere. Ci sarà spazio per il soul e per amici che verranno a trovarmi in tutte e tre le serate e con i quali canterò", ha detto ancora aggiungendo: "Personaggi che vedreste in veste pop rock, ma potreste trovare nella serata orchestrale, perché per me l'arte è contaminazione".

Lotus, Mechanical Dream, sono solo alcuni degli spettacoli di Elisa, che all'Arena di Verona potrà esprimere tutta la sua poliedricità. Per questo motivo l'abbonamento ai tre spettacoli avrà un costo di 80 euro. Al fine di consentire a tutti i fan di poter partecipare, saranno organizzate partenze da 100 città italiane con bus e treni, con tariffe agevolate e speciali promozioni per soggiornare a Verona.

I biglietti per i concerti all’Arena di Verona (prodotti e organizzati da F&P Group) saranno disponibili in prevendita da domani, venerdì 3 febbraio, dalle ore 15.00 su www.ticketone.it (per info: www.fepgroup.it). Elisa, che da qualche anno è anche uno dei coach della trasmissione Amici, ha spiegato: "Ad Amici comprendi l'immediatezza più che in altri posti, mi ha fatto restringere i tempi reattivi, una possibilità, non per forza un limite, molto arricchente soprattutto dal punto di vista umano".

Inoltre, dopo il successo di Ligabue e Marco Mengoni, Elisa sarà la nuova protagonista di FoxLive, il docufilm, che andrà in onda in prima visione assoluta sui canali Fox la prossima primavera, è stato sceneggiato dalla stessa Elisa.

"Rispetto al sogno, forse sto imparando a crederci, credo che il mio grado di determinazione sia aumentato, ma nella sostanza non mi sembra di essere cambiata molto", ha risposto parlando del suo percorso di carriera. "Le canzoni di successo saranno ripetute, ma naturalmente avranno un altro arrangiamento", ha fatto sapere ancora Elisa.

La cantante, che sin dagli esordi è stata seguita dalla Sugar, ha affermato: "È stata una decisione sofferta e ponderata a cui ho pensato per anni, mia madre firmò per me il mio contratto perché ero minorenne, non c'è nessun sentimento negativo, se non la gratitudine e profondo affetto per Sugar e Caterina (Caselli Ndr.), ho scelto però di sperimentare un altro clima con la Universal, un clima di concentrazione, di fermento creativo", ha spiegato riguardo al cambio di etichetta discografica. Una dolcezza, quella di Elisa, che sembra la stessa di quando appena adolescente si affacciava al panorama della musica italiana e internazionale, proprio questo particolare fa di lei una delle cantanti più seguite anche dagli adolescenti di oggi, che desiderosi di vederla, stamattina sono stati fuori dalla conferenza stampa. Per una di queste, che di Elisa porta anche il nome di battesimo, ho consegnato alla cantante un cartellone e una lettera e spero che un giorno potranno incontrarsi veramente.

Baci AbsolutelyFrivolous

223 Mi piace

Tre spettacoli per celebrare i vent'anni di carriera di Elisa ... Tre spettacoli per celebrare i vent'anni di carriera di Elisa Tre spettacoli per celebrare i vent'anni di carriera di Elisa Tre spettacoli per celebrare i vent'anni di carriera di Elisa

Condividi su Facebook