Alessandra Cascino

scrivo, leggo e correggo

Oggi è il blue monday, ma sarà vero?

Da qualche anno il terzo lunedì di gennaio è conosciuto ai più come 'blue monday', ovvero il giorno più triste dell'anno: i buoni propositi fatti per l'anno nuovo sono già stati disattesi, a Natale abbiamo speso più del dovuto, complice il freddo e il cattivo tempo, ecco l'equazione secondo cui l'inizio di questa settimana sarebbe più difficile di altre.

La paternità di questo studio, apparso nei primi anni 2000, sarebbe dello psicologo Cliff Arnall dell'università di Cardiff, che, tenendo conto delle variabili di cui sopra, sarebbe giunto alla conclusione che oggi è il giorno più triste dell'anno. Sarà vero? Io credo che oggi più che negli anni passati siamo costantemente bombardati da notizie più o meno vere, provenienti per la maggior parte dai social, primo tra tutti Facebook, e quindi fruibili e condivise da milioni di persone. Parto da un assunto innegabile: iniziare una nuova settimana, dopo il week end, non è sempre facile. Io oggi non ho aperto Facebook prima di qualche minuto fa in pausa pranzo, idem per Instagram e Twitter. In tutti e tre questi social ho trovato le timeline invase da link e status sul blue Monday. Potrei dire che si tratta di post virali, che però non mi hanno coinvolta, anzi mi hanno indotta a pensare che questa trovata sia proprio una bufala...perché trovo difficile che variabili ovvie come tempo metereologico, risparmi e varie ed eventuali possano generare studi di questo tipo. Io sono uscita stamattina presto per portare il mio bimbo al nido, faceva molto freddo, ma c'era e c è tutt'ora un bellissimo sole, cosa che mi ha dato la carica giusta per partire alla grande. Immagino che se ci fosse stata la pioggia e una coltre di nebbia avrei potuto unirmi al coro degli: "Oh my Gosh, it's the blue monday!" - facendo alcune ricerche ho scoperto di non essere l'unica ad aver avuto il presentimento che si tratti di una notizia falsa. La rivista Wired ha infatti pubblicato un articolo secondo cui, il blue Monday sarebbe stato architettato ad arte da una compagnia di viaggi inglese per indurre la gente a investire in questi ultimi, in modo da superare la tristezza del blue Monday. Come? La compagnia avrebbe finanziato lo studioso per firmare uno studio già compiuto, che attestasse la veridicità delle loro affermazioni, ovvero che il terzo lunedì del mese sia il più triste dell'anno e per superarlo si debbano prenotare delle vacanze.

Vero o falso che sia, in Inghilterra a questo giorno ci credono veramente, di fatti, ogni anno il numero delle assenze dal lavoro, a ragione del blue Monday, è in aumento. E voi? Cosa ne pensate?

253 Mi piace

Oggi è il blue monday, ma sarà vero? Da qualche anno il terzo lunedì di gennaio è conosciuto ai più come 'blue monday', ovvero il giorno più triste dell'anno: i buoni propositi fatti per l'anno nuovo... Oggi è il blue monday, ma sarà vero? Oggi è il blue monday, ma sarà vero? Oggi è il blue monday, ma sarà vero?

Condividi su Facebook